Tag - piante

piante officinali e medicinali

Le piante officinali e medicinali

Differenza tra piante medicinali e piante officinali. Le piante officinali e medicinali. La differenza tra piante medicinali e piante officinali può essere sottile e talvolta sovrapposta, ma generalmente si possono fare alcune distinzioni: Piante medicinali: Il termine "piante medicinali" si riferisce a un'ampia varietà di piante utilizzate per scopi terapeutici e curativi. Queste piante possono essere utilizzate per la produzione di farmaci, integratori alimentari, tisane, unguenti, estratti e altre forme di trattamento. Le piante medicinali possono provenire da varie famiglie botaniche e...

Leggi di più...

I Tripidi, prevenzione e rimedi

Guida ai parassiti delle colture, i Tripidi - infestazione e cura. I Tripidi, sono insetti piccoli e allungati appartenenti all'ordine Thysanoptera. Alcune specie di tripidi sono parassiti che si nutrono di piante, ma esistono anche specie predatrici che si cibano di altri insetti. I parassiti possono causare danni alle colture agricole, poiché si nutrono dei tessuti vegetali delle piante. Possono causare danni diretti come l'assottigliamento delle foglie, la necrosi dei tessuti o la deformazione delle parti delle piante. Inoltre, alcuni sono vettori...

Leggi di più...
Hashish la storia la produzione e la cultura

Hashish la storia la produzione e la cultura

Cosa è l'Hashish? L'hashish la storia la produzione e la sua cultura negli anni. Hashish (fumo, volgalmente chiamato), è una sostanza psicoattiva prodotta dalla resina delle piante di cannabis. La resina viene estratta dai tricomi delle piante di cannabis, che sono piccole ghiandole di resina ricche di cannabinoidi. Questi tricomi contengono una concentrazione più elevata di cannabinoidi rispetto al resto della pianta. L'hashish può essere di diversi colori, texture e consistenze a seconda del metodo di estrazione e delle varietà di cannabis...

Leggi di più...
Il ricambio d'aria nella coltivazione indoor per la salute delle piante

Il ricambio d’aria nella coltivazione indoor

L'importanza di una buona circolazione d'aria nelle Grow Box per le piante. Il ricambio d'aria nella coltivazione indoor è un fattore importante da considerare nella progettazione e nell'utilizzo degli impianti di aspirazione ed estrazione. Il ricambio d'aria è definito come la quantità di aria fresca che entra in un ambiente in un dato periodo di tempo e può essere calcolato utilizzando una formula che tiene conto del volume dell'ambiente e della velocità dell'aria. Il ricambio d'aria è importante per mantenere l'aria all'interno...

Leggi di più...
Metodi di germinazione dei semi

Metodi di germinazione dei semi

Guida utile alla germinazione Metodi di germinazione dei semi. Prima di iniziare la germinazione, è importante leggere le istruzioni specifiche per la germinazione dei semi della specie che si intende coltivare. In generale, la germinazione dei semi richiede una temperatura costante, l'umidità e una fonte di luce adeguata. In commercio ci sono molti prodotti per la germinazione, ecco alcuni prodotti utili. Miniserre e germinatori. Ecco alcuni metodi comuni su come germinare i semi: Germinazione in acqua: Questo metodo prevede di mettere i semi...

Leggi di più...
Il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo)

Il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo)

Cos'è il THC. Il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo) è uno dei principali cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis. È un composto psicoattivo che agisce sul sistema nervoso centrale, producendo effetti sulla percezione, sull'umore e sul comportamento. Questa molecola interagisce con il sistema endocannabinoide del nostro organismo, che è coinvolto in una vasta gamma di funzioni fisiologiche come la regolazione dell'appetito, del dolore, dell'umore e della memoria. Il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo) agisce sui recettori cannabinoidi presenti nel sistema nervoso centrale e periferico, producendo effetti come l'euforia, la...

Leggi di più...
Gli spettri UV per la coltivazione

Gli spettri UV per la coltivazione

Lo spettro UV migliore per la coltivazione di piante. Gli spettri UV per la coltivazione. Le lampade UV (ultravioletti) possono essere utilizzate nella coltivazione indoor per diversi scopi. Tuttavia, l'uso di queste lampade richiede molta attenzione e precauzione, poiché l'esposizione prolungata alle radiazioni UV può essere dannosa per le piante e per le persone. Le radiazioni UV sono divise in tre bande di lunghezze d'onda: UV-A (320-400 nm), UV-B (280-320 nm) e UV-C (100-280 nm). Tra queste bande, l'UV-A è quella che...

Leggi di più...
La CO2 (anidride carbonica) nelle coltivazioni indoor

La CO2 (anidride carbonica) nelle coltivazioni

L'importanza della CO2 per le piante. La CO2 (anidride carbonica) nelle coltivazioni: è un gas presente naturalmente nell'atmosfera terrestre e svolge un ruolo fondamentale nella fotosintesi clorofilliana, il processo attraverso il quale le piante producono il proprio alimento. In condizioni di luminosità e temperatura ottimali, l'aumento della concentrazione di CO2 nell'aria può migliorare significativamente la crescita delle coltivazioni, aumentando la loro produttività e rendendo più efficiente l'utilizzo delle risorse idriche e nutrienti del suolo. Inoltre, le piante sono in grado di assorbire...

Leggi di più...
Guida alla coltivazione idroponica DWC

La coltivazione idroponica DWC

Deep Water Culture (DWC) Guida alla coltivazione idroponica DWC. Quando si parla di idroponica, non possiamo mancare di parlare della tecnica Deep Water Culture. Come suona il nome, DWC - Deep Water culture o Direct Water Culture è un metodo di coltivazione idroponica che sostiene le radici delle piante in una soluzione ben ossigenata piena di nutrienti e acqua. Questo è a differenza di altre tecniche idroponiche come Ebb e Flow, Aeroponica, Drip System, in cui le piante sono solo annaffiate su base...

Leggi di più...
Come fare le talee da una pianta

Come fare le talee da una pianta

Guida al taleaggio e avere il 99% di successo. Il taleaggio, noto anche come propagazione per talea, è un metodo comune per propagare le piante attraverso la creazione di nuove piante da parti di piante esistenti. Come fare le talee da una pianta: Per prima cosa scegliete un vegetale sano, robusto e vigoroso. I candidati ideali per fare talee sono piante come piante come gerani, begonie, petunie, rose, lavande, sedani, portulaca, etc. Evitate piante debilitate o ammalate. Usate rami semi-maturi che abbiano almeno...

Leggi di più...